Angolo di campo

Questo articolo è dedicato al tema: Angolo di Campo.
Chi è costui?
Esistono una infinità di obiettivi, sia di tipo intercambiabile, come nelle reflex e mirror, sia fissi, come nel resto delle fotocamere. Ma tutti sono caratterizzati da una focale, misurata in millimetri, sia dal grado di apertura, denominata apertura del diaframma, e misurata dal simbolo f.
Un esempio: ho un obiettivo diciamo Canon, 50 mm – f 1,8. Che significa? Che il suddetto obiettivo ha una lunghezza focale di 50 mm., misurato dal centro dell’ottica, sino al piano della pellicola (o del sensore). Mentre la sua apertura max di diaframma è di 1,8. Qui su Wikipedia, se volete potete approfondire l’argomento.
Tralasciando le leggi fisiche che riguardano il rapporto tempo-diaframma-sensibilità del supporto, parliamo dell’angolo di campo, argomento che genera confusione, proprio da quando è nata la fotografia digitale.
Orbene, se torniamo al nostro Canon 50 mm- f 1,8, il suo angolo di campo, o meglio i gradi che riusciremo a inquadrare, è di 46°- Ovviamente riferito al formato 24 x 36 mm. (35 mm.) a pellicola o al full-frame, riferito alla fotografia digitale.
Nella tabella seguente potete osservare le diverse variazioni dell’angolo di campo al variare della lunghezza focale; si parte da 220° per un ultra fish eye, ai 180° del fish eye, passando per i 62° del 35 mm., fino ai 2° del 1200 mm.
angoli di campo

Angoli di campo in gradi con relative focali in mm.

In pratica, aumentando la focale, si riduce l’ampiezza dell’inquadratura, ma si aumenta l’ingrandimento del soggetto inquadrato. Ma tutto questo, ripeto, è riferito al formato 35 mm.
Infatti se notate le varie pubblicità riguardanti la vendita di obiettivi, solitamente riportano il dato: riferito alla focale 50 mm sul formato 24×36. Questo accade perchè i sensori della maggior parte (ad esempio le reflex non pro) delle fotocamere non professionali, sono di dimensione ridotta; come esempio, una canon 600D, ha il sensore che è di soli 22,3 x 14,9 mm, e come dichiarato da Canon, il rapporto col full-frame è di 1,6.
Quindi, se noi montiamo un obiettivo 50 mm. sulla 600D, il suo angolo di campo relativo sarà di: 50 x 1,6 = 80 mm.
Se guardiamo nella tabella degli angoli di campo, noteremo che l’apertura in gradi è di “soli” 30° circa. (Nella tabella abbiamo segnato l’85 mm). Ma il rapporto di ingrandimento non è quello di un 80 mm. ma sempre quello del 50 mm.
angoli di campo-2

Il campo inquadrato al variare della focale

Quindi, per fare un altro esempio, se io compro un teleobiettivo da 200 mm., anche se il più delle volte sulle pubblicità trovate scritto paragonabile ad un 320 mm, non credete di poter vedere le stesse cose che vedreste con un 320. L’unica cosa sicura è che l’angolo di campo sarà di “solo” 8° circa, ma vedrete esattamente come un 200 mm.

A buon intenditor… Alla prossima… ciao.

 

3861 Total Views 2 Views Today