Ricaricare Kodak usa e getta

Ciao a tutti; questo articolo è nato quasi per caso; tempo fa notai dal fotografo dove spesso porto i miei rullini per lo sviluppo, le macchinette usa e getta che lo stesso teneva in bella mostra nella vetrinetta dello shop.
Chiesi se ne vendeva spesso e mi rispose che solitamente le acquistavano gli studenti che andavano in gita, proprio perchè costano poco e funzionano sempre. Poi mi disse anche, che quando la riportano nel negozio per lo sviluppo lui getta via tutta la macchina, senza riciclarla.
Naturalmente avanzai la proposta se potevo averne qualcuna di quelle vuote, così, circa due settimane fa, mi ha regalato alcune fotocamere usa e getta.
Non so ancora come le riutilizzerò, poichè di solito le idee più strabilianti mi vengono nei momenti più impensati, ma una curiosità mi è venuta; volevo vedere come erano fatte questa macchinette.
Così ne ho aperto una, con semplicità, poichè non ha una sola vite, ma solo incastri rapidi da sbloccare con un piccolo cacciavite. Un piccolo particolare: prima di aprirla ho tolto l’adesivo giallo che la ricopre, per poi magari rimontarlo in un secondo momento.
Anzitutto all’interno ha un rullino con sensibilità ASA 400, di solito con 27 pose, un flash da caricare prima dello scatto tramite un piccolo pulsante frontale, e che garantisce una portata fino a tre metri.
Una particolarità, è il fatto che mentre in una normale fotocamera la pellicola viene estratta dal relativo rullino ad ogni scatto, qui è il contrario: man mano che scattiamo, la pellicola va a finire dentro il rullino che il fotografo estrae già riavvolto.
Quindi mi è venuta la brillante idea di vedere cosa succede se la ricarico con un rullino Kodak da 400 Asa; avendone uno disponibile, ho aperto quindi la macchinetta, ho ritagliato una striscia di politetilene da una busta portadocumenti, di larghezza uguale alla pellicola, e l’ho usata per trainare la pellicola sulla spoletta ormai vuota. Per poter ricaricare, una volta richiusa la macchina, bisogna sollevare il piccolo piolino che va a fermare la ruota di caricamento, e contemporaneamente, con un cacciavite a taglio, girando in senso antiorario, si avvolge tutta la pellicola sul rocchetto vuoto.
So bene che non vale la pena, poichè il prezzo del rullino da 24 pose, è all’incirca il costo della fotocamera nuova dal negozio, ma un pò di soddisfazione non guasta…
Ora vi mostro le foto del procedimento, poi appena le svilupperò, vi mostrerò i risultati… Bye…
IMG_0189 (Custom)

IMG_0190 (Custom)

IMG_0191 (Custom)

IMG_0192 (Custom)

IMG_0193 (Custom)

IMG_0194 (Custom)

IMG_0195 (Custom)

IMG_0196 (Custom)

IMG_0197 (Custom)

IMG_0198 (Custom)

IMG_0199 (Custom)

IMG_0200 (Custom)

IMG_0201 (Custom)

IMG_0202 (Custom)

IMG_0203 (Custom)

IMG_0204 (Custom)

IMG_0205 (Custom)

IMG_0206 (Custom)

IMG_0207 (Custom)

IMG_0208 (Custom)

IMG_0209 (Custom)

IMG_0210 (Custom)

IMG_0211 (Custom)

IMG_0212 (Custom)

IMG_0213 (Custom)

IMG_0214 (Custom)

Questo è il piolino da sollevare per avvolgere la pellicola all’inizio…

IMG_0216 (Custom)

IMG_0217 (Custom)

IMG_0219 (Custom)

IMG_0220 (Custom)

IMG_0221 (Custom)

IMG_0222 (Custom)

IMG_0223 (Custom)

IMG_0224 (Custom)

Ecco come sollevare il piolino per l’avvolgimento

IMG_0225 (Custom)

Girare in senso antiorario per caricare la macchina

IMG_0226 (Custom)

Un pò di nastro nero rinforza la macchinetta.

IMG_0228 (Custom)

Il pulsante fel flash

IMG_0229 (Custom)

Spia di flash carico

IMG_0230 (Custom)

IMG_0231 (Custom)

3889 Total Views 2 Views Today