Le truffe online

Le truffe online.
Forse qualcuno potrebbe anche pensare di essere finito su qualche sito di aiuto ai consumatori, e a dire il vero con la fotografia potrebbe non avere a che fare, ma le truffe, specie online, sono sempre dietro l’angolo.
I truffatori si sono evoluti, e mentre almeno dieci anni fa ti potevano truffare vendendoti qualche “pacco” ai semafori o in strada, oggi trovi anche loro su internet.
E non aspettano altro che noi poveri consumatori commettiamo qualche errore, molte volte stupidamente, per derubarci dei nostri beni o risparmi.
Le regole da seguire sono molto semplici, ma dobbiamo attuarle tutte le volte che ci accingiamo a concludere transazioni su internet, sia che siamo acquirenti che venditori, soprattutto su siti poco sicuri in fatto di tutela contro le truffe.
Qui alcune regole da seguire come se fosse una tavola dei comandamenti.
1) Per prima cosa affidiamoci a siti che mostri i feedback di altri utenti “veri” che ci indicano quanto la controparte possa essere affidabile.
2) Cerchiamo di fare “affari” solo con utenti che espongono il logo Paypal; sembra una sciocchezza, ma con la protezione utente la tutela è maggiore, infatti, in caso di controversie almeno possiamo essere rimborsati (è successo a me per 2 volte)
Protezione Paypal
3) Se proprio non possiamo fare a meno di acquistare da un venditore che non usa Paypal, cerchiamo di tutelarci. Se vende solo con bonifico bancario o postepay bisogna stare attenti: chi truffa solitamente non dispone dell’oggetto, e solitamente lo troverete lindo e pulito come se fosse sugli scaffali del negozio, quindi una prima regola è quella di farsi mandare delle foto supplementari; io ad esempio chiedo di fare delle foto mettendo un foglio di carta vicino all’oggetto con su scritto il mio nome o una frase ad hoc.
Se vi fanno storie, tipo -guarda, ora non ho la fotocamera- o similie, lasciate perdere!
4) Contattate il venditore e parlate al telefono: se non vi danno un numero telefonico, la cosa puzza.
5) Chiedete di pagare in contrassegno: se vi fanno storie del tipo -guarda, non spedisco perchè è capitato che poi non viene ritirato il pacco-, lasciate perdere veramente; chi vuol vendere lo spedisce tranquillamente… dopotutto, se siete interessati all’oggetto, perchè non dovreste ritirare il pacco?
Il postino suona sempre… anche 2 volte!
6) Se acquistate sulla baia, e magari trovate una foto sfuocata di ciò che vi interessa, contattate il venditore e fatevi mandare altre foto; inoltre fate sempre domande sullo stato in cui si trova, se ha difetti ecc… sempre usando il sito stesso per le domande al venditore. In questo modo avrete una traccia se poi avete un reclamo da fare.
7) Bene, avete deciso di acquistare, magari da un utente che ha un bel pò di feedback positivi oltre al 98%, e magari con la protezione di paypal: direte ora sono tutelato al 100%…
Vi arriva il pacco. Lo aprite e azzz…. dentro non c’è la vostra agognata console, ma uno splendido mattone forato che ha circa lo stesso peso. E adesso sicuramente pensate: -vabbè, tanto c’è paypal-
E qui vi sbagliate, perchè se è vero che siete tutelati, lo è anche il venditore. Infatti lui può dimostrare che vi ha spedito il pacco, il peso corrisponde alla vostra console, ma non è responsabile di ciò che vi arriva.
Personalmente uso questa tecnica: come arriva il pacco, prendo la mia telecamera o fotocamera, e tenendola sempre accesa mi metto a filmare il pacco da tutti i lati, evidenziando le parti che lo chiudono, e sempre con la camera accesa, comincio ad aprire il pacco, sino a che tolgo fuori l’oggetto, e poi continuo l’ispezione.
Spengo la camera solo quando ho appurato che l’oggetto è quello acquistato; occhio anche ai numeri di matricola e al modello.
8) Se qualcosa non è come vi aspettavate, non perdete tempo… contattate subito il venditore, sempre sul sito dell’acquisto, e mettetelo al corrente della situazione, avvisandolo che altrimenti aprirete un reclamo; se il venditore è onesto farà di tutto per rimediare. Se tergiversa e ha intenzione di far passare del tempo, aprite un reclamo. Ricordate che con Paypal avete 45 giorni di tempo dall’acquisto per farlo.
9) Se avete acquistato un oggetto che deve essere verificato, come ad esempio una fotocamera, fatelo… se è analogica, procuratevi un rullino, scattate e fate sviluppare. Solo così sarete sicuri di aver concluso un buon acquisto.
Affare fatto!
10) Tutto OK! Transazione perfetta, venditore serio e disponibile, merce conforme alla descrizione, spedizione con costi ragionevoli e veloce. Questa sarebbe la transazione ideale… cercate di stare attenti, e soprattutto, ricordatevi anche di lasciare i feedback… sono importantissimi!
Ciao e al prossimo articolo.

P.S. Ricordate: i truffatori non dormono mai!

914 Total Views 1 Views Today
Precedente Il mare a novembre Successivo Scattare con la "Argus C3 Matchmatic"