Funghi sulle lenti

Alla parola fungo molti associano subito l’immagine del fungo che si può trovare nei campi o nei boschi, e sebbene ci siano i funghi commestibili e quelli dannosi per l’uomo, esistono, anche in fotografia, o meglio nel campo dell’ottica, i funghi dannosi per le lenti.
Sono sempre generati da spore, e le lenti più a rischio, sono quelle esposte all’umidità e riposte senza averle asciugate a dovere.
Soprattutto gli obiettivi usati al mare, o magari nelle zone tropicali o in una giornata piovosa, soprattutto delle macchine reflex, saranno ad alto rischio di formazione di funghi.
Prima di riporre l’obiettivo, sarebbe bene asciugarlo a dovere, magari con l’aiuto di un phon (senza esagerare con la temperatura per non danneggiare le parti mobili) e poi tenerlo all’aperto, con l’innesto poggiato sul ripiano, e la lente frontale puntata verso l’alto e magari verso la luce del giorno.
Il fungo o i funghi sulla lente, sono visibili guardando la lente con una forte illuminazione e inclinata di circa 45° rispetto alla fonte luminosa.
L’aspetto è simile ad una piccola macchia centrale, dalla quale si diramano dei filamenti di lunghezza variabile.
Normalmente gli effetti sulle foto sono praticamente invisibili ad ampia apertura e con sfondi normali, mentre si notano parecchio se chiudiamo molto il diaframma e puntiamo verso una zona a forte illuminazione come il cielo terso e sfochiamo lo sfondo.
Naturalmente, al contrario delle foto perfezionistiche delle copertine platinate, la presenza di funghi potrebbe essere un elemento voluto nelle foto vintage, magari con pellicola, perchè conferiranno un effetto vissuto alle foto.
Per prevenire la formazione dei funghi, sono solito tenere gli obiettivi in un apposito scaffale, aperto alla luce del giorno, con l’obiettivo in verticale poggiato sul tappo dalla parte dell’innesto alla fotocamera, e la lente frontale libera di ricevere la luce: i raggi ultravioletti, infatti, sono la prevenzione più efficace; al massimo si formerà un pò di polvere, ma poichè almeno due volte al mese gli dò una spolverata, il problema è minimo. Poi la polvere si può rimuovere, i funghi no!
Se invece avete una lente con tanti funghi, potete provare a chiedere di farvela pulire, sempre che il costo della lente sia alto, altrimenti il gioco non vale la candela. Inoltre se la colonia di funghi è estesa, potrebbe aver danneggiato anche il trattamento antiriflesso delle lenti dell’obiettivo.
In queste foto (prese dal web), un esempio di ffunghi sulle lenti.

IMG_2523 (Custom)

IMG_2524 (Custom)

IMG_2525 (Custom)

Fungo in alto a sinistra, sembra un piccolo ragno

IMG_2526 (Custom)

IMG_2527 (Custom)

IMG_2530 (Custom)

IMG_2531 (Custom)

Qui ne vediamo due in alto

IMG_2532 (Custom)

IMG_2533 (Custom)

IMG_2534 (Custom)

IMG_2535 (Custom)

3576 Total Views 3 Views Today