Bilora Bella

Follow on Bloglovin
facebook
Logo Twitter
flickr-logo
Bilora Bella
Ciao a tutti e grazie per le vostre visite.  
Il post di oggi è dedicato, tanto per cambiare, a una fotocamera analogica, risalente agli anni ’50. La fotocamera in questione è la Bilora Bella, una fotocamera molto attraente e piacevole da maneggiare, realizzata in alluminio e rivestita di materiale sintetico a imitazione pelle color celeste, il che la rende molto piacevole anche alla vista. La Bilora, azienda molto apprezzata nel campo delle attrezzature fotografiche, specialmente cavalletti, negli anni dal 1953 al 1966 produsse questo modello di fotocamere in differenti versioni. Questa utilizza la pellicola in formato 127, e a differenza di altre fotocamere realizza fotogrammi nella misura di 4 x 6,5 cm.
L’accesso alla pellicola avviene tramite una ghiera ruotabile situata nel dorso, che praticamente divide in due parti la fotocamera; sempre nella ghiera è presente la finestrella di controllo del numero dei fotogrammi.
Manca qualsiasi tipo di meccanismo contro le doppie esposizioni, fatto che spesso può essere un pregio per realizzare foto particolari. L’obiettivo ha la regolazione del fuoco da 1 metro a infinito, e due diaframmi, f8 e f16, mentre le velocità sono rispettivamente 1/50 e 1/100 di secondo. E’ presente anche la presa sync per il flash. 
Purtroppo è abbastanza difficile trovare dei rullini 127, e tra le poche aziende che li vendono ci sono la macodirect.de e la lomography.com.
Particolare curioso: si trova anche qualcuno che decide di autocostruirseli partendo da un rullino 35 mm e avvolgendolo sopra il supporto usato di un 127: complimenti per la pazienza! Il tutorial lo trovate QUI.
Ora vi lascio alle foto dove potete vedere come è fatta questa simpatica macchinetta, e ovviamente spero di poterla provare quanto prima.
A voi chiedo solo di continuare a seguirmi su fotografismo e sul mio profilo facebook. Ciao!

IMG_5109 IMG_5110 IMG_5111 IMG_5112 IMG_5108

 

 

 

626 Total Views 1 Views Today