Prova di slow motion

Ultimamente stavo lavorando su alcuni nuovi progetti, che naturalmente pubblicherò, quando mi è venuta voglia di provare a fare uno slow motion che mostrasse il passare delle ore.
Sono andato sul balcone, e ho piazzato il mio inseparabile cavalletto, con una piccola zavorra di circa due chili sull’asse centrale per stabilizzarlo, poi sopra ho montato la Canon 350D.
Naturalmente gli scatti devono avvenire in automatico, ragion per cui dobbiamo avere un intervallometro che gestisca i tempi di lavoro e pausa; io ho utilizzato un plc che avevo in casa, ma possiamo tranquillamente acquistare un time lapse già pronto all’uso per pochi euro.
I tempi scelti per fare questa prova sono stati i seguenti: tempo di scatto di 5 secondi, utili per far lavorare l’autofocus, e un intervallo tra gli scatti di cinque minuti e vnticinque secondi.
Quindi la sequenza avviene in questo modo: dopo 10 secondi dall’avvio del timer, viene mandato un impulso della durata di quattro secondi alla macchina, la quale azona l’autofocus, poi arriva l’impulso di scatto, e poichè ho impostato la modalità a priorità di diaframma, con ISO 100, i tempi di scatto variano da 1/200 a 1/500. L’obiettivo, un 18-55, è stato impostato a 18 mm.
Ho scattato dalle 13,46 sino alle 16,28, per un totale di 32 scatti. Dopotutto voleva essere solo una prova, ma prossimamente cercherò di farlo per diverse ore, magari co una bella giornata con un pò di vento e nuvole.
Le foto le ho poi acquisite con Pinnacle, e editato il filmato in HD a 720p.
Questo è il risultato, con la promessa che la prossima volta andrà meglio.
1di 4
1di 4
2 di 4
2 di 4
3 di 4
3 di 4
4 di 4
4 di 4

Questo il video:
Ciao.

792 Total Views 1 Views Today
Precedente Costruzione testa per "Polygonal Frame" Successivo I miei preferiti su Youtube & co. (aggiornamento progressivo)