Praktica MTL 5 – Riparazione esposimetro

Ho trovato su ebay una buona occasione per una fotocamera reflex 35 mm. modello MTL5 della Praktica; per £ 3,99 + spedizione non son riuscito a resistere. Oltretutto mi hanno dato un rimborso (non ho capito nemmeno il perchè) di £ 2,17… un vero affare!
Pensavo fosse messa male, e dopo 4 giorni mi è arrivata.
La Praktica MTL 5
La Praktica MTL 5
In 10 secondi netti ho aperto il pacchetto, e dalla cura dell’imballaggio ho pensato che il venditore è stato premuroso curando il mio oggetto.
Ho ispezionato la fotocamera, provato le varie regolazioni… tutto perfetto. Allora ho voluto provare se l’esposimetro dava delle indicazioni ancora precise, e così ho voluto confrontarla con la Canon 350D; le indicazioni che dava, a parità di apertura dell’obiettivo, erano precise, coerenti anche con la “regola del 16″.
Mentre maneggiavo la fotocamera, ad un certo punto mi sono accorto che vi era un gioco nel bottone fermabatteria, e questo a volte mi escludeva il funzionamento dell’esposimetro. Avrei anche potuto lasciarlo così, ma la mia vena di riparatore ha prevalso.
Ho preso un cacciavite a taglio sottile, e, dopo smontato le 4 viti, e il tappo della batteria, ho sollevato il coperchio inferiore. Ho potuto notare il gioco che aveva l’alloggiamento della batteria, e anche una leggera ossidazone sulle lamine di rame che consentono il contatto elettrico.
Togliere la batteria
Togliere la batteria
Svitare le 4 viti
Svitare le 4 viti
Coperchio, batteria copribatteria e 4 viti
Coperchio, batteria copribatteria e 4 viti
Il contatto eletrico dll'esposimetro
Il contatto eletrico dll’esposimetro
Con una striscia di tela smeriglio grana 320, e l’aiuto del solito caciavite, ho ripulito le lamelle di rame, e anche la lamella che dà il contatto sull scocca della fotocamera.
Provando col tester ho visto che ormai il contatto elettrico era perfetto, ma restava ancora da pensare al gioco del portapila a bottone.
La tela smeriglio 320
La tela smeriglio 320
Tagliamo una striscia e pieghiamo a V
Tagliamo una striscia e pieghiamo a V
Pulire i contatti in rame
Pulire i contatti in rame
Anzitutto ho usato della carta adesiva da carrozziere per tenere fermo il cartoncino sotto alla batteria, poi l’ho usato anche per isolare alcuni contatti elettrici.
Fissaggio col nastro da carrozziere
Fissaggio col nastro da carrozziere
Pulire anche questo contatto
Pulire anche questo contatto
Prova del portapila
Prova del portapila
Ho preso poi del nastro adesivo in allumuinio, abbastanza resistente, e ho ritagliato due striscie sottili; le ho quindi incollate ai lati del portabatterie a bottone. Ora si che era fermo e dava un buon contatto elettrico.
Il nastro in alluminio adesivo
Il nastro in alluminio adesivo
Il nastro in alluminio e il coperchio posato sopra
Il nastro in alluminio e il coperchio posato sopra
Titagliare col cutter
Tagliare col cutter
Togliere lo scarto con cura
Togliere lo scarto con cura
A lavoro ultimato
A lavoro ultimato
Esposimetro alla luce
Esposimetro alla luce
esposimetro su parete buia
Esposimetro su parete buia
Ho rimontato il tutto e provato l’esposimetro. Perfetto! ora non sgarra una sola volta.
Nell’articolo le foto del lavoro e il video come postato su Youtube.

3556 Total Views 4 Views Today
Precedente Agfa Synchro Box (1949) - Foto a San Giovanni di Sinis Successivo Costruzione testa per "Polygonal Frame"