“Sardinian Camera” – Il magazzino della carta

Follow on Bloglovin
facebook
Logo Twitter
flickr-logo
– Ciao a tutti… sono contento di vedervi sempre numerosi!
Ancora un aggiornamento sulla Afghan Camera; potrò sembrare noioso, ma ultimamente sono immerso a tempo pieno in questo progetto, e oltrettutto ho notato che sono in molti a volerne sapere di più su questo apparecchio.
Questo articolo è dedicato alla costruzione del magazzino della carta: nome pomposo per classificare in pratica una scatoletta di legno che dovra contenere la carta fotografica prima che venga esposta, ma che deve avere particolari requisiti.
Partiamo dal particolare che dentro la camera oscura dovremo lavorare con la sola mano destra (o sinistra per i mancini, che magari la costruiranno al contrario), e dovremo aprire il cofanetto, togliere un foglio di carta, e poi inserirlo nel supporto mobile.
Il magazzino è realizzato in multistrato da 10 mm. di spessore, e il fondo in compensato da 4 mm.
Il coperchio è più largo di pochi millimetri rispetto alla scatola, poichè deve essere facile da aprire, e sotto il coperchio è presente un secondo pannello di multistrato sempre da 10 mm. che servirà a creare la barriera alla luce.
La parte più difficile da realizzare è il sistema di sollevamento della carta, poichè lavorando con una sola mano, dovremo aprire il coperchio, e contemporaneamente riuscire a estrarre un solo foglio di carta senza riempirlo di impronte grasse. Il sistema consiste nel realizzare una sorta di vassoio appena superiore alle dimensioni della carta fotografica, usando come materiale un foglio in alluminio, e poi renderlo basculabile dentro alla scatoletta in legno.
Importante è lo smusso del fondo, che permette di infilare il dito pollice e far scorrere il foglio di carta; una fettuccia poi farà in modo che il vassoio si sollevi mentre tiriamo su il coperchio.
Una buona passata di smalto nero opaco completerà il tutto.
Sul fondo esterno bisogna fissare dei pezzi di velcro che avranno il riscontro sul fondo della camera; si eviterà di far muovere il mafazzino e verrà facilitata l’apertura del coperchio.
Comunque come sempre vi metto le foto della realizzazione, e penso che sarà molto semplice da realizzare.
Come sempre vi chiedo di continuare a seguire Fotografismo!
Grazie a tutti e ciao!
IMG_1938 (Custom)

Piegatura

IMG_1945 (Custom)

IMG_1947 (Custom)

La carta fotografica alloggiata nel vassoio

La carta fotografica alloggiata nel vassoio

IMG_1957 (Custom)

Realizzazione fresatura per il dito... eco come si usa.

Realizzazione fresatura per il dito… eco come si usa.

IMG_2018 (Custom)

IMG_2019 (Custom)

IMG_2020 (Custom)

IMG_2021 (Custom)

IMG_2066 (Custom)

IMG_2067 (Custom)

614 Total Views 1 Views Today